In che modo un farmacista specializzato può aiutare un paziente oncologico?

Rubrica dell'esperto Novembre 2023
In che modo un farmacista specializzato può aiutare un paziente oncologico?

Per la “Rubrica dell’esperto” di questo mese, ONEBra ha deciso di dare voce ad Eleonora Benedetti: farmacista da dodici anni, specializzata in assistenza a pazienti oncologici e founder della pagina: eleonora_latuafarmacista.

<<Eleonora, come ti sei avvicinata a questa specializzazione?>>

Appena venuta a conoscenza dell’esistenza di questa specializzazione ho deciso di abbracciarla. La mia è infatti stata una scelta influenzata dal mio trascorso: il mio primo incontro con il cancro ha avuto luogo quando ancora ero bambina: mia madre ha infatti avuto cinque tumori diversi, mentre mio padre due. A mio marito, invece, mentre ero all’università è stato diagnosticato il linfoma di Hodgkin. Il mio ruolo da caregiver, ovvero “colui che si prende cura”, si è quindi subito consolidato portandomi, frequentemente, ad interagire con farmacie che spesso e volentieri non riuscivano ad essere di supporto alle mie richieste/ dubbi.

<<Ci racconti il tuo percorso in breve?>>

Il mio percorso di studi per ottenere la specializzazione in assistenza a pazienti oncologici l’ho svolto a Firenze, mia città d’origine, ed online (questo perché ho frequentato i corsi in concomitanza con lo scoppio della pandemia). Tutt’ora continuo a prendere parte a classi di aggiornamento e sessioni formative: ad esempio quest’anno il focus è relativo alla gestione del dolore dei pazienti oncologici.

A giugno 2021, dopo la morte di mia madre, ho deciso di aprire una mia pagina Instagram – eleonora_latuafarmacista, in modo da poter raggiungere in maniera facile quante più persone possibili. Ho cercato, nello specifico, di rendere fruibili e semplici i miei contenuti, così poco “instagrammabili” per gli argomenti trattati. In particolare, attraverso collaborazioni con aziende e professionisti di settore, mi impegno nel divulgare quante più informazioni possibili in riferimento ai pazienti oncologici. Il mio obiettivo è di rendere leggeri, ma non superficiali, gli argomenti che vado a trattare, partendo dal presupposto che soprattutto in passato, ma anche adesso, reperire informazioni e consigli su questi temi è molto difficile.

I contenuti della tua pagina

Gli argomenti di cui tratto sono vari. Tra questi, do un peso rilevante alla cura della pelle: questo perché sull’epidermide si concentrano gli effetti collaterali principali dei farmaci su cui gli oncologi spesso sorvolano. Allo stesso tempo mi intendo di interazione tra farmaci e integratori, anche se questo argomento andrebbe articolato e sviluppato ad hoc per ogni paziente, date le peculiarità/caratteristiche di ognuno di noi. Questo è il motivo per cui il focus della mia pagina è così prettamente correlato alla cura della pelle. Inoltre, mi piace fornire anche delle piccole nozioni che chiamo “oncopharmatips” in cui, con brevi video spiego concetti legati alla terapia oncologica o fornisco consigli per pazienti oncologici.

<<Ci sono dei consigli che vorresti dare ai caregiver?>>

Spesso le associazioni e gli ospedali offrono un sostegno psicologico, anche ai caregiver, che non è da sottovalutare. Infatti, i caregiver ne necessitano perché da loro ci si aspetta tanto. È importante ritagliarsi i propri spazi, curare i propri interessi, per mantenere un equilibrio mentale e fisico e riuscire a garantire il giusto supporto ai pazienti di cancro.

Le tue collaborazioni

Tra le mie preferite quella con Oltre lo specchio: gruppo di pazienti donne nato dall’idea di Teresa Giordano che mi ha contattato all’inizio dell’apertura della pagina per fare da mediatrice nel gruppo Facebook. Questo perché molto spesso, nei gruppi, le partecipanti tendono a dare consigli che a volte non sono corretti. Ecco, dunque, che è importante coinvolgere figure professionali ad hoc per veicolare le conversazioni tra membri del gruppo e dare consigli mirati e sensati. Da qui la mia presenza e partecipazione.

Allo stesso tempo collaboro con le ragazze di Chemioword. Ho fatto poi dei reel con le ragazze di Rinasciamo insieme e con Koala Strategy. Mentre, per le collaborazioni commerciali mi affido all’agenzia Blendistrict Italia.

Infine, sono impegnata nel favorire che altri farmacisti come me si specializzino in questo tipo di percorso, con lezioni mirate. Sono correlatrice insieme a Giulia Penazzi e Camilla Crescentini nel corso di Edra per dermatologi e farmacisti (per ottenere ECM) che si chiama “Cosmesi per la pelle dei pazienti oncologici”. Questo perché la maggior parte delle richieste che pervengono al banco delle farmacie riguardano, appunto, la pelle. È un ottimo corso: sintetico e pratico per entrare a contatto con le problematiche principali del paziente oncologico.

Eventi

Il prossimo evento a cui parteciperò avrà luogo in collaborazione con LILT, a Cles, in Val di Non (TN) con l’obiettivo di fornire ai partecipanti consigli per il trattamento di pelle e capelli di pazienti oncologici.

CONTATTI:

Altri articoli

Tumore al seno sintomi
Prevenzione

Tumore al seno sintomi

L’importanza di una corretta autopalpazione periodica è il primo passo per conoscere il proprio corpo e intervenire subito in caso di necessità. Sapresti riconoscere i sintomi del tumore al seno? In questo articolo vogliamo dare delle ulteriori informazioni per prendersi cura della propria salute in modo consapevole.

La ricostruzione della mammella dopo la mastectomia
Rubrica dell'esperto

La ricostruzione della mammella dopo la mastectomia

Nella rubrica dell’esperto di giugno, ONEBra vi presenta il Dr. Andrea Piedimonte, specializzato in chirurgia plastica, si occupa principalmente di ricostruzione mammaria e oggi ci racconta come funziona e quali sono le tecniche più utilizzate.

Forest Bathing: perchè fa bene
ONEBra approfondisce

Forest Bathing: perchè fa bene

All’inizio del mese di maggio, il team di ONEBra ha avuto modo di praticare il Forest Bathing e ne ha assaporato i benefici. Questi “bagni nella foresta” sono attività che pensiamo possano essere d’interesse per le nostre lettrici e i nostri lettori, proprio per i numerosi benefici che ne conseguono. Conosci questa pratica? ONEBra ti racconta di cosa si tratta.

Sopravvivenza dal tumore al seno. Conosciamo Laura e la sua storia
Da donna a donna

Sopravvivenza dal tumore al seno. Conosciamo Laura e la sua storia

La testimonianza a cui abbiamo deciso di dare voce per la rubrica “Da donna a donna” di questo mese di maggio è quella di Laura Bertazzolo, presidentessa dell’associazione “Riprogettare la vita” e donna forte sopravvissuta al tumore al seno.

Alimentazione e cancro al seno: cosa c’è da sapere
Rubrica dell'esperto

Alimentazione e cancro al seno: cosa c’è da sapere

Per la “Rubrica dell’esperto” di maggio, ONEBra vi presenta Camilla Diotallevi, biologa nutrizionista che ci racconta la relazione tra alimentazione e cancro al seno.